Tuffi mondiali, a Doha è show dei master genovesi

I tuffatori italiani in gara all’Hamad Aquatic Center

Delle 11 medaglie conquistate dall’Italia nei tuffi ai Mondiali Master di Doha, ben nove portano la firma della Nuotatori Genovesi. La nostra squadra è volata in Qatar con una formazione nutrita, composta da cinque atleti, che possono sembrare pochi, ma l’impegno di una lunga e dispendiosa trasferta, oltre 4mila chilometri per cinque giornate di gare, dal 23 al 27 febbraio all’Hamad Aquatic Center, rende l’idea della caratura dei nostri tuffatori non solo a livello nazionale. È mancato solo l’oro. I nostri atleti ci sono andati vicini, più volte, e per pochi punti di differenza si sono dovuti accontentare degli altri due gradini. Tutti, però, sono riusciti a mettere in valigia almeno una medaglia, tra gare individuali e sincro. Il bilancio finale conta cinque argenti e quattro bronzi.

Nove medaglie mondiali

«La competizione ha visto in vasca molti atleti provenienti da tutti i continenti, seppur in numero minore rispetto alle edizioni precedenti, ma con un ottimo livello di prestazioni rappresentato in tutte le categorie di età – commenta Beppe La Magna Zimmermann, come sempre nella doppia veste di atleta e allenatore –. I nostri atleti si sono distinti in ogni disciplina. Una menzione speciale per i titoli conquistati da ogni altezza, piattaforma compresa, dal “grande vecchio” Alessandro Clerici (classe 1941, ndr) che ha gareggiato punto su punto con il “rivale” di sempre, l’austriaco Kubasta».

«Sono felice dei risultati ottenuti dalla squadra e dall’atmosfera competitiva sì, ma soprattutto serena e fraterna, che ha caratterizzato anche questa competizione e che ho avuto il piacere di condividere con Marco Raimondo, già avvezzo a questo tipo di competizione e che ha condotto una splendida gara dal metro oltre ad aver conquistato insieme a me un argento nel Sincro dai tre metri, che per noi ha avuto il sapore dell’oro, conteso con gli americani fino all’ultimo tuffo, e insieme a Ilaria De Cecco, alla sua prima esperienza internazionale. In coppia con Marco ha vinto il bronzo nel Sincro misto dalla piattaforma, gara che l’ha vista in ottima forma e con un piglio degno di una vice campionessa mondiale. Oltre a lei la quota rosa della squadra era rappresentata da Monica Andrenacci, anche lei al suo primo Mondiale, che ha condotto una gara discreta dal metro, con un secondo posto dietro all’atleta tedesca Krum, e una più che buona gara dai tre metri, in cui si è piazzata al secondo posto dietro l’inarrivabile russa Leontevskaia. Insieme, inoltre, abbiamo sfiorato per pochissimi punti il bronzo nel Sincro misto dai tre metri e abbiamo dovuto accontentarci del quarto posto, dietro a tre coppie di tutto rispetto».

Alessandro Clerici 🥈 Trampolino 1m
🥈 Piattaforma
🥉 Trampolino 3m
Monica Andrenacci 🥈 Trampolino 1m
🥈 Trampolino 3m
Giuseppe La Magna Zimmermann 🥈 Sincro Trampolino 3m
🥉 Trampolino 1m
🥉 Trampolino 3m
Marco Raimondo 🥈 Sincro Trampolino 3m
🥉 Sincro misto Piattaforma
Ilaria De Cecco 🥉 Sincro misto Piattaforma

A giugno gli Europei in Serbia

«Questi risultati, e soprattutto quelli mancati per una manciata di punti, ci hanno caricati ancora di più, tanto che siamo già al lavoro – annuncia ancora La Magna Zimmermann – per preparare nuovi tuffi a più alto coefficiente di difficoltà da portare a fine giugno agli , sperando che si aggiungano a noi anche altri compagni di squadra per rendere il prossimo medagliere ancora più ricco».

Le altre due medaglie italiane nei tuffi sono arrivate da Federico Tortarolo, tesserato per la Canottieri Milano, vincitore di un argento nel Trampolino 3m e di un bronzo nella Piattaforma.

📋 RISULTATI WORLD AQUATICS MASTERS CHAMPIONSHIPS 2024

Contattaci

Utilizza questo form per contattare la Segreteria Sportiva. Ti risponderemo al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca