CAMPIONATI ITALIANI TUFFI MASTER: ABBIAMO STRAVINTO

Il bilancio finale dei Campionati Italiani di tuffi master per la Nuotatori Genovesi è semplicemente eccezionale. Tredici medaglie d’oro, tre d’argento, tre di bronzo e il tricolore come società, per la quinta volta consecutiva.

La squadra capitanata dal tecnico-atleta Beppe La Magna ha sbancato la piscina Karl Dibiasi di Bolzano in una tre giorni che ha riunito il meglio dei tuffi, per la categoria master dai 25 anni in poi, per il settore propaganda dai 16 ai 24.

IL PODIO

C’è la straordinaria impresa di Marco Scagliola che a cinque mesi dalla medaglia mondiale nel sincro, vince quattro titoli, 3 metri – piattaforma – 3 metri sincro – piattaforma sincro, ed un bronzo dal trampolino da un metro. Umile, come sempre, elogia la squadra. “Non ci potrebbero essere i grandi risultati se non ci fosse la nostra squadra” – commenta –  “Sono contentissimo ma un po’ dispiaciuto per il risultato dal metro, gara difficile, non ero allenato, ma ci rifaremo”.  Futuro e dedica. “Prepariamo gli italiani estivi e perché no gli Europei in programma ad agosto in Slovenia” – prosegue Scagliola – “Le medaglie sono per la mia famiglia: mia moglie Alessandra, le bimbe, Micol ed Elettra, a tutte loro sottraggo del tempo per dedicarlo ai tuffi”.

CHELLA – LA MAGNA – RIALDI – SCAGLIOLA

Sono tre le medaglie d’oro al collo di Beppe La Magna, 1 metro – 3 metri –  3 metri sincro, e grande è la sua gioia. “Abbiamo stravinto. Ai Campionati estivi abbiamo conquistato il titolo con un distacco dalla seconda società di 10 punti, questa volta con più di 100. Sono orgoglioso della squadra” – prosegue – “hanno fatto tutti, come avevano detto,  il loro dovere. Mi aspettavo una vittoria ma non così eclatante. Siamo andati tutti sul podio o vicino al podio con importanti conferme e piacevoli sorprese come Luca Barraco, arriva dalla ginnastica artistica,  al primo anno di competizioni ha battuto tutti gli ex tuffatori di 25 anni; Davide Chella che ha strappato un bronzo, piazzandosi  dietro al campione Scagliola e a un grande tuffatore come Renato Marogna; Antonino Sansone, un bellissimo terzo posto dalla piattaforma; Camilla Beneventano e Pietro Carlini per la prima volta in coppia e subito sul podio della categoria propaganda. Tre giorni vissuti in una cornice meravigliosa” – aggiunge La Magna – “tanto pubblico e ottima l’organizzazione della Federazione Italiana  Nuoto. Tutti noi abbiamo gradito molto la presenza di Giorgio Cagnotto”.

Arrivano anche le congratulazioni di Elisa Casanova,  presidente della Nuotatori Genovesi. “Siamo molto contenti. È un movimento che da sempre ci dà grandi soddisfazioni. La squadra si allena tanto e l’impianto li accoglie con grande affetto, attenta ai minimi dettagli, e i risultati si vedono. È il giusto premio per la loro dedizione. Complimenti a tutti e avanti così”.

I RISULTATI

MARCO SCAGLIOLA 4 ORI (3 metri – piattaforma – 3 metri sincro – piattaforma sincro) – 1 BRONZO (1 metro)

GIUSEPPE LA MAGNA ZIMMERMANN 3 ORI (1 metro – 3 metri –  3 metri sincro)

VINCENZO PAOLO MARIA RIALDI 2 ORI (piattaforma – tre metri sincro) – 3 ARGENTI (piattaforma  – sincro)

MONICA GROSSO 2 ORI (1 metro – 3 metri)

LUCA BARRACO 2 ORI (1 metro – 3 metri)

DAVIDE CHELLA 1 BRONZO (tre metri)

ANTONINO SANSONE 1 BRONZO (piattaforma)

TOTALI MASTER 13 ORI 3 ARGENTI 3 BRONZI

NUOTATORI GENOVESI CAMPIONI ITALIANI CLASSIFICA A SQUADRE per la quinta volta consecutiva

PIETRO CARLINI – CAMILLA BENEVENTANO 1 BRONZO PROPAGANDA (3 metri sincro) 16-24 anni per la prima volta in coppia

LA SQUADRA

Marco Scagliola – Vincenzo Rialdi – Giuseppe Lamagna Zimmermann – Davide Chella – Paolo Sassarini – Monica Grosso – Marco Raimondo – Antonino Sansone – Ruiz Bonocore – Pietro Capurro – Luca Barraco – Claudio De Bellis – Camilla Beneventano – Ilaria Ferrando – Pietro Carlini – Letizia Lambiase

IL RIPOSO DEI CAMPIONI

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Testo captcha illeggibile? Cambia testo.

Start typing and press Enter to search