Assoluti di Fondo: Nuotatori Genovesi a testa alta

Edoardo Stochino a Piombino (foto Paola Palmisani)

Un finale di stagione inedito in cui si tenta di recuperare almeno in parte il terreno perduto a causa dell’emergenza sanitaria, in un agosto nel quale testare, prima di tutto, quanto lo stop forzato abbia impattato sulla condizione fisica degli atleti, nell’anno in cui i riflettori dovevano essere puntati sugli Europei ungheresi, prima, e sui Giochi di Tokyo, poi.
Il golfo di Baratti, a Piombino, e Marina di Grosseto sono quindi stati il teatro del Campionato Italiano Assoluto di Nuoto in acque libere 2020, un’edizione rivisitata che ha visto aperta la caccia ai titoli nazionali solamente sulle distanze dei 2.5, 5 e 10 km. Non disputate la 25 km e la staffetta 4×1250 m. E proprio la gara più lunga, la più attesa dai nostri colori, specialità di Edoardo Stochino, vice-campione del mondo 2019 delle ultra-maratone in acqua salata, è stata «eliminata per problemi legati al Covid e all’organizzazione della stessa» come ci spiega Filippo Tassara, responsabile tecnico della squadra di nuoto di fondo.

La Nuotatori Genovesi si è presentata all’appuntamento del Campionato Italiano con tre atleti, Valentina Norero, Sofia Oliveri, Edoardo Stochino, e con tanta voglia di mettersi in gioco in quello che di fatto è stato fino ad ora l’unico appuntamento del fondo italiano nella stagione 2019/20.

«Sono soddisfatto per la ripresa dell’attività agonistica dopo un lungo periodo – prosegue Tassara – e per i risultati ottenuti da Edoardo, nostro alfiere. L’obiettivo per Edo era quello di riuscire a essere competitivo in tutte e tre le gare in programma. Ebbene è stato un crescendo, dimostrando di essere ben preparato e capace di recuperare la fatica, gareggiando a buon livello in tutte e tre le gare».
Questi i suoi piazzamenti, validi per la classifica del Campionato Italiano: 21° nella 2,5 km a 1’35.5 da Paltrinieri; 21° nella 10 km a 7’12.4 da Paltrinieri; 24° nella 5 km a 1’37.3 da Paltrinieri, «la gara migliore di Edo», ha commentato Tassara. «Ora rimaniamo in attesa che si decida se effettuare o no la Capri-Napoli il 6 di settembre. L’impegno sarebbe alto, ma Edo non vuole rinunciare».

«Buona la prova di Sofia, che debuttava ai Campionati nella 5 km, 43ª a 5’08.8 dalla prima classificata. Valentina si piazza al 36° posto nella 2,5 km, a 2’30.6 da Rachele Bruni, e 27ª nella 5km a 4’13”9 da Aurora Ponselè».

Per la cronaca, in una manifestazione dalla formula open, che ha visto la partecipazione di una nutrita rappresentanza di atleti del panorama continentale, la voce grossa l’ha fatta Gregorio Paltrinieri. Reduce dai recenti successi al trofeo Settecolli, con un doppio titolo italiano sugli 800 e sui 1500 stile libero, con annesso record europeo, ha dominato tutte le distanze in programma, aggiungendo ai successi in piscina anche tre titoli nazionali nelle acque del mar Tirreno, superato nel podio assoluto solamente nella 2,5 km dove il francese Olivier è stato più lesto al momento del tocco. Più combattuta la partita del settore femminile con tre diverse vincitrici: Arianna Bridi nella 10 km, Rachele Bruni nella 2,5 km (battuta nella classifica assoluta dalla russa Kirpichnikova) e Aurora Ponselè nella 5 km.

Con la nuova stagione alle porte rimangono ancora alcuni appuntamenti da segnare sul calendario per i nostri atleti. «I Nuotatori Genovesi escono a testa alta da questa quattro giorni e guardano alle prossime gare fra le quali il Campionato Italiano in acque libere FINP, 1,3 km ad Alghero il 19 settembre, che vedrà impegnato Giovanni Sciaccaluga».

⏱ RISULTATI CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO DI NUOTO IN ACQUE LIBERE 2020

Contattaci

Utilizza questo form per contattare la Segreteria Sportiva. Ti risponderemo al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo captcha txt

Inizia a digitare e premi invio per cercare

Nuotatori Genovesi