Cerca nel Sito
Login



Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Dal sito della Federazione Italiana Nuoto:

Francesco Bocciardo domina incontrastato dei 400 stile libero S6, che chiude in 5’02’’15. È la medaglia numero 15 per l’Italia, la numero 8 per la spedizione del nuoto in Brasile che, ad oggi, ha portato in alto il medagliere nel metallo più prezioso, dopo l’oro di Federico Morlacchi nei 200 misti. Nella batteria della mattinata il 22enne genovese aveva ottenuto un comodo passaggio in finale, con un 5'18"61 secondo solo a Thijs van Hofweegen, in 5’11’’79. “Mi sono tenuto qualcosa” aveva detto ai microfoni Rai uscito dalla vasca. E così è stato. Aveva ancora tutto da dare. La gara è stata impeccabile: già prima dei 150, Bocciardo ha preso la testa del gruppo, per poi farsi il vuoto attorno. Non hanno retto i due rivali, il cubano Lorenzo Perez Escalona è stato il primo a mollare l’inseguimento. Finirà terzo (5’14’’44), alle spalle dell’olandese van Hofweegen (5’07’’82).
“Quando sono morto e distrutto mi vengono le labbra viola – ha detto uno stremato Bocciardo - per l’enorme sforzo fisico che ho fatto. È un’emozione grandissima, un’impresa davvero dura. Ero molto teso, poi ho cercato di trasformare questa energia e trasformala in maniera positiva, per riuscire ad arrivare in fondo e vincere. È stata una cosa bellissima, che mi ricorderò per tutta la vita. Un giorno la racconterà ai miei figli. Nonostante il Mondiale sia un evento molto importante, la Paralimpiade lo è ancora di più e le sensazioni di amplificano a 360 gradi. Proprio perché ero il favorito, mi sono sentito un’enorme pressione e ho dovuto fare il possibile per convertirla in una spinta a vincere. Ora so che il colore della vittoria è d’oro”.
Bocciardo ha iniziato a nuotare quando aveva cinque anni, lo sport solo come forma di terapia. Senza pensare che sarebbe diventato campione del mondo. È successo invece nel 2015, a Glasgow, quando il ligure - tesserato sia per la società Nuotatori Genovesi che nel Corpo Forestale – ha messo a segno l’impresa di salire sul gradino più alto del podio nei 400 stile libero S6. Un risultato confermato anche su scala europea, lo scorso maggio a Funchal, con un oro sulla stessa distanza e il suo migliore tempo, 5’03’’02. In Portogallo Bocciardo ha rastrellato anche due bronzi nei 100 stile libero e nella staffetta 4x100 mt stile libero. Un bel riscaldamento per lanciare la volata su Rio de Janeiro.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 14 Settembre 2016 20:00)

 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 09 Settembre 2016 09:10)

 

Ultimo aggiornamento (Martedì 16 Agosto 2016 14:10)

 

A Bergamo, sabato 16 luglio, la nostra sezione tuffi ha colto il primo importante successo di squadra, vincendo il Trofeo delle Alpi, grazie ad una serie di ottimi piazzamenti, che potrete consultare nell'allegato. Qui sotto riportiamo la foto della consegna della coppa alla nostra squadra e quella del podio in cui le nostre C2 hanno fatto tripletta dai 3 metri: 1^ Benedetta Ghio, 2^ Viola Gonini, 3^ Camilla Bertulessi (da 1 metro la Gonini si era classificata 1^ , la Ghio 2^ e la Bertulessi 3^). In entrambe le foto, giustamente festante, l'allenatrice Marina Montobbio, che ha visto premiato il proprio lavoro svolto con dedizione ed entusiasmo.

Attachments:
Download this file (risAlpi.pdf)risAlpi.pdf[ ]0 Kb

Ultimo aggiornamento (Martedì 19 Luglio 2016 14:33)

 

Nelle finali dei Campionati Regionali di Categoria, svolte alla Sciorba il 15, 16 e 17 luglio, tre atleti della Nuotatori Genovesi hanno conquistato il podio: Laura Adorni, 2^  negli 800 s.l. cad./sen., Gabriele Mento, 2° nei 1500 cad./sen. e Lorenzo Natali 3° nei 200 dorso ragazzi 2000/2001. Ma un complesso di buoni piazzamenti, conseguiti anche da altri sia pure senza arrivare al  podio, hanno contribuito a portare la Società ad un apprezzabile 7° posto complessivo nel complesso delle varie categorie.

I risultati completi potete consultarli qui.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 18 Luglio 2016 20:20)

 

A distanza di due anni da quella che era sembrata  un'impresa irripetibile, il terzo posto sui 25 km negli Europei di Berlino 2014, Edoardo Stochino si è invece ripetuto ancora: da Hoorn (Olanda) dove si sono disputati gli Europei 2016, ha portato a casa un'altro bronzo, coronando con ciò una delle sue annate migliori, avendo vinto anche il titolo italiano sempre sui 25 km.
Grande soddisfazione per Edo, la sua famiglia, il suo allenatore-presidente Filippo Tassara e per tutta la Nuotatori Genovesi.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 18 Luglio 2016 19:42)

 
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)